Celebrazione Bicentenario

PROGRAMMA DEL BICENTENARIO 2021

11 settembre - ore 18.30
Presentazione del libro
“Giovanni Bottesini. Il Paganini del contrabbasso”.

11 settembre - ore 20.30
Spettacolo per bambini
“Onda su Onda”

2 ottobre – ore 21.00
Oratorio di Giovanni Bottesini
“The garden of Olivet”

6 dicembre – ore 21.00
Concerto di musica da camera
Quintetto della Fondazione A. Toscanini

22 dicembre – ore 21.00
Compleanno Bottesini
Concerto lirico
“Bottesini e Verdi: un’amicizia all’Opera”

Condividi su:


Concorso BottesiniGIOVANNI BOTTESINI. IL PAGANINI DEL CONTRABBASSO, la vita attraverso le lettere…

…racconta l’avventurosa e straordinaria vita del musicista e compositore cremasco Giovanni Bottesini (1821 – 1889). Una vita da nomade che lo vide pioniere dapprima in America, Cuba e Messico, paesi dove tuttora è riverito e conosciuto, poi in Egitto, Inghilterra, Scandinavia, Spagna, Francia e Sudamerica. La sua popolarità, in costante crescendo nell’arco di una vita, raggiunse il suo apice con la direzione d’orchestra della prima rappresentazione di Aida di Verdi al Cairo nel 1871. L’amicizia con Verdi stesso, con Rossini, e con le massime personalità del mondo musicale dell’epoca, ne fecero un assoluto protagonista del panorama musicale internazionale. Dal libro emerge l’artista funambolico, il fuoriclasse, ma anche l’uomo fragile, pieno di dubbi, amante del gioco e del buon vino. Un libro da leggere tutto d’un fiato che saprà appassionare il lettore che, pagina dopo pagina, avrà sempre più la coinvolgente sensazione di vivere a fianco di Bottesini e di essere uno degli spettatori che ebbero la fortuna e il privilegio di ascoltarlo e applaudirlo.

Concorso BottesiniONDA SU ONDA

…racconta le vicende della vita del famoso contrabbassista Giovanni Bottesini, giocando sul doppio significato della parola onda: da un l’onda sonora e musicale, dall’altro l’onda del mare che il musicista ha attraversato decine di volte viaggiando da un continente all’altro.
A narrare le avventure sono 4 garzoni / marinai appassionati di musica che seguono i viaggi della sua orchestra e ne raccontano i particolari più affascinanti.
La narrazione metterà a fuoco il lato avventuroso della sua vita musicale, mescolando il linguaggio teatrale di narrazione a quello circense e di teatro di figura.
In scena 4 artisti, un cantastorie narratore, un’attrice di teatro di figura e teatro di fuoco, un acrobata e un musicista.

Concorso BottesiniTHE GARDEN OF OLIVET

Oratorio in due parti per soprano, baritono, tenore, contralto, coro e orchestra.

Festival di Norwich, Inghilterra, 13 ottobre 1887.

Il 12 ottobre venne rappresentato con grande successo al Festival di Norwich il suo oratorio The garden of olivet. Il titolo originale era Gethsemane ma all’ultimo momento venne cambiato per evitare una possibile suscettibilità religiosa che questo titolo avrebbe potuto scatenare.
L’orchestra, diretta dal triestino Alberto Randegger (1832-1911), era composta da settanta musicisti ed il coro da duecentocinquanta persone provenienti dai cori dell’Abbazia di Westminster, Cambridge, Buxton e Windsor.
L’oratorio fu replicato poi a Londra il 17 novembre alla Sacred Harmonic Society di Londra. Questo lavoro venne scritto da Bottesini durante il 1886 e fu terminato presumibilmente tra settembre ed ottobre di quell’anno.

Biografia Artisti

Concorso BottesiniCONCERTO DI MUSICA DA CAMERA

Lunedì 6 dicembre 2021 – ore 21.00
Teatro San Domenico, Crema

QUARTETTO E QUINTETTO D'ARCHI DELLA FILARMONICA TOSCANINI
MIHAELA COSTEA, VIKTORIA BORISSOVA Violini
BEHRANG RASSEKHI Viola
PIETRO NAPPI Violoncello
ANTONIO MERCURIO Contrabbasso

Programma:

Gran Quintetto in Do minore, op. 99 di Giovanni Bottesini

Quartetto n. 3 in Re maggiore di Giovanni Bottesini

Durata: 60 minuti c.a.

Il 6 dicembre, presso il Teatro San Domenico di Crema, si terrà un concerto con il quintetto della Fondazione Arturo Toscanini di Parma che eseguirà il celebre Gran Quintetto di Bottesini e il Quartetto in Re maggiore dello stesso compositore, con il quale Bottesini vinse nel 1862 il Premio Basevi di Firenze. Il Quartetto viene riproposto per la prima volta in epoca moderna, grazie all’edizione a cura del Maestro Aldo Salvagno tratta direttamente dal manoscritto.

Biografia quartetto e quintetto

biografia filarmonica

COMING SOON

I commenti sono chiusi